Coltelli da cucina: quali sono indispensabili

coltelli da cucina

I coltelli in cucina sono un accessorio fondamentale, per il quale conviene spendere qualche euro in più. I coltelli di qualità sono molto costosi, ma in questo ambito i prodotti di qualità più elevata tendono a mantenere l’affilatura molto a lungo, per avere negli anni una resa degna degli accessori utilizzati dagli chef.

Per scegliere il prodotto giusto è possibile consultare il sito http://coltellidacucina.info/. Quando si tratta invece di selezionare il modello di coltello, la forma e la dimensione della lama, è importante valutare come e quanto si cucina a casa.

Un coltello fondamentale

In cucina sono tante le operazioni che si devono effettuare per cui seve un bel coltello di qualità. Non tutti però abbiamo l’abitudine di sfilettare dei grossi pesci, di intagliare frutta e verdura, o di disossare il pollame. Anche se i set di coltelli dei grandi cuochi contengono vari pezzi, alcuni sono del tutto superflui per il cuoco casalingo, che però necessiterà di alcuni utensili specifici.

Il coltello fondamentale è il cosiddetto trinciante, detto anche coltello da cuoco. Si tratta di un coltello di dimensioni medio grandi, con lama triangolare, che termina con una cura abbastanza stretta. Si tratta di un coltello per cui vale la pensa spendere qualche decina di euro: del resto lo utilizzeremo ogni volta che cuciniamo, per tritare, affettare, preparare un battuto o sminuzzare verdure, aromi, carni, pesci. Senza un trinciante non si comincia neppure a preparare l’arrosto o a cucinare una ratatouille di verdure.

Questo tipo di coltello di adatta a tante operazioni diverse, ma alcuni cuochi gli avvicinano un coltello per verdure, senza punta e con lama quasi rettangolare, adatto ad affettare finemente le verdure, come ad esempio per preparare una parmigiana di melanzane o una ricca insalata. In molte situazioni il cuoco casalingo lo può sostituire con il trinciante, con qualche fatica in più.

Se però si vogliono spendere degli euro per la cucina, si tratta di un accessorio interessante. In particolare sono molto comodi i coltelli da verdure in ceramica di alta qualità, preparata con polvere di zirconio: mantengono il filo praticamente in eterno.

Coltelli importanti

Di particolare importanza è anche il coltello seghettato, detto anche da pane. Si tratta di un coltello a lama quali rettangolare, con evidente seghettatura, disponibili in diverse misure.

Quelli più grandi, con dentellatura di dimensioni significative, sono perfettamente adatti per tagliare il pane, anche quello con la crosta croccante. Quelli più piccoli con lama più corta di 10 cm, sono ideali per affettare le verdure con buccia sottile, come ad esempio i pomodori.

Quando si affetta un alimento molto acido, come pomodori e limoni, non si dovrebbe mai utilizzare un coltello a lama lineare, perché gli acidi contenuti nel cibo possono danneggiarne in modo evidenti il filo. Con i piccoli coltelli seghettati invece si taglia alla perfezione qualsiasi frutta e qualsiasi verdura, senza alcuna fatica. Per preparare una brunuoise di pomodori o cipolla sono utensili necessari.

Molto pratico è anche il cosiddetto spelucchino; si tratta di un coltello di piccole dimensioni, disponibile con lama dritta, o anche con lama ricurva. Le dimensioni consentono di maneggiare questo utensile con grande precisione, in modo da poter tagliare frutta, verdura non acida, carne e formaggi; quello con la lama curva si utilizza per incidere in modo preciso la verdura o la frutta, per ripulire le piccole ossa, per sbucciare.

Un altro coltello utile è quello da arrosto, che viene venduto insieme con il classico forchettone. Molte persone la sostituiscono con altri utensili da taglio, ma questa accoppiata è davvero vincente  consente di preparare fette di arrosto perfette senza fatica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*